ISLAM FARA CROLLARE LE CITTA DELLE NAZIONI!!!

Caro figlio scrivi questo messaggio a tutta l’Europa!!!

Amate figli cristiani le vostre patrie?
Ecco cosa accadrà, non vi rivelo il mese o l’anno, ma tutto avverrà  se voi non fermerete questa avanzata!
Se cadrà l’Italia sotto la dittatura islamica cadrà tutta l’Europa e con essa la Russia, come predetto da antichi profeti!  Le città della nazioni crolleranno a causa di un nemico che esse stesse si portano in casa.
Tutto ciò è nelle vostre mani, io che vi amo vi avverto, ma non posso intervenire finche voi tutti non me lo chiedete!
Annunci

LA STRATEGIA VINCENTE DI CRISTO PER CACCIARE L’ISLAM



LA STRATEGIA VINCENTE DI CRISTO 

PER CACCIARE L’ISLAM


Gesù:

Figli, per combattere l’invasore, si deve usare le medesime armi che esso usa contro di voi, non la violenza che accede altra violenza, ma usare quella che io vi ho insegnato la preghiera, ponetevi nelle piazze, a recitare il  santo rosario alla mia Santa Madre e ai miei devoti consacrati chiedo di sostenere i credenti, con la Messa, che sia fatta all’aperto quando si può. Così sconfiggerete l’invasore e il distruttore della mia amata chiesa e rafforzerete la fede dei credenti. In questo modo l’islam si ritirerà!  Ma dovete perseverare perché essi sono agguerriti, vogliono la morte di ogni cristiano e la distruzione della mia Amata Chiesa!  Dico a quei consacrati venduti all’avversario che il tempo loro è breve. 
Se fate ciò che vi chiedo, otterrete la vita eterna.

I 100 ANNI DI SATANA STANNO PER FINIRE!

100 ANNI STANNO PER FINIRE!?
Io dico che sono già finiti, nel 2015.
Adesso abbiamo il tempo cuscinetto dell’anticristo, fino al 2017-2022-2036
Cosa sa la massoneria del futuro?  Nulla!

Ma allora come fa essa a creare delle carte da gioco nella quali descrive con precisione millimetrica il futuro che si deve ancora determinare?
Perché in realtà la massoneria, gli illuminati, ecc, non conoscendolo lo hanno creato, cioè hanno creato una lista di eventi da far avvenire, in precisi momenti storici, per esempio se io dico fra 10 mesi il giorno 12 del mese di aprile faccio in modo da far avvenire un evento di un certo tipo, ecco che a quella data mi impegno a far avvenire quel evento. E l’evento si compie.  Come quando una qualsiasi persona decide di andare in vacanza, e 6 mesi prima prende in una determinata data le ferie, è la stessa cosa. Un autodeterminazione. Qui non c’è nessuna conoscenza del futuro, ma c’è la volontà di determinare un mio futuro, ciò la massoneria, determina un suo futuro che va ad innestarsi sugli eventi che cosmici e terrestri che avverranno, quindi loro determinano un futuro a tavolino, che loro stessi portano avanti e lo creano e lo determinano. Non c’è nessuna conoscenza in tutto ciò. Le carte che tempo fa uscivano su quello che era il futuro sono state create dalla massoneria mondiale al fine di far vedere al mondo che anche loro sono capaci di prevedere il futuro, invece questa non è una previsione ma bensì una autodeterminazione degli eventi, hanno creato a tavolino i loro eventi, e li hanno portati avanti secondo i loro piani, nessuno glielo ha impedito.  La massoneria con questo vorrebbe addurre che nessuno spirito esiste, perché secondo loro se esistesse uno spirito questo si sarebbe opposto, ma quello che la massoneria non sa che questo spirito superiore sapeva già prima di loro cosa loro avrebbero fatto, per cui li ha lasciati fare, perché  tanto anche loro con le loro decisioni rientrano nel piano di Dio Onnipotente. Solo che la massoneria usurpando il potere di Dio, e volendo distruggere la creatura di Dio, e estirpare dalla mente umana il credo in Dio, non sanno che il loro agire li porterà dritti nella voragine ardente.  Quindi la massoneria in quelle famose carte aveva solo scritto il suo piano per distruggere l’umanità che a tutt’oggi sta attuando, ma Dio in ciò non centra nulla, è tutta opera umana fatta dall’uomo per distruggere se stesso. Non c’è nessuna profezia in quelle carte, c’è solo il programma a tavolino di quello che la massoneria, compirà nel mondo. Un programma già in essere e già ben avviato da decenni, loro lo hanno scritto e loro lo perseguono, e loro lo attuano, questo significa che la stra grande maggioranza degli eventi terrestri è voluta e seguita da questi e loro sono la vera causa di molti migliaia e talvolta milioni di morti.
Quindi c’è da chiedersi, quanto avviene è opera di madre natura? Forse solo una minima parte! Il restante è programmato e portato avanti dalla tecnologia che la massoneria e gli ambienti a lei affini hanno.
Da questo si capisce che la massoneria è la fonte del male sulla terra, che è essa che determina il mutamento del clima e non solo quello, anche diversi eventi infausti su questo pianeta e poi si colpevolizza Dio, come se fosse esso la causa di tutto, invece ciò non è!
Invece di bestemmiare Dio, dovrebbero essere coerenti gli esseri umani e imprecare contro la massoneria e contro chi per secoli l’ha voluta, Satana.
Potremo dire in definitiva che la massoneria ha attuato il piano del suo creatore sanata, queste carte massoniche sono solo l’annuncio del piano satanico sul mondo.
Attenzione però, satana non ha previsto nulla, ha solo determinato uno schema di futuro che esso vuole portare avanti, assistito da gran parte del mondo ad esso asservito. Non si sa da Fatima che questi sono i suoi ultimi 100 anni di regno, per cui in essi , satana attua il suo piano, usando mille espedienti, massoneria, illuminati, satanisti, falsi veggenti, medium, religioni avverse a cristo, come Islam, ecc … quindi essendo poi  che satana sa che il suo tempo sta per concludersi, sa bene che gli rimane poco, poco tempo, per cui ora le cose tendono tutte a precipitare. Il programma di satana sul mondo è ancora attivo, perché i suoi 100 anni non sono ancora terminati.
Interessante il  contenuto di questo sito….

Profezie di padre Pio da Pietrelcina.

Premessa:
La descrizione che fa padre Pio,  dei tre giorni di Buio è la identica a quella che la Vergine S.S.ma ha mostrato a me,  questo testo è la prima volta che lo leggo.
Profezie di padre Pio da Pietrelcina.
Oltre ai miracoli accertati grazie ai quali Padre Pio è stato nominato prima Beato, poi Santo, il Padre di Pietrelcina portava in sé carismi quali le stigmate (piaghe aperte per oltre 50 anni), la bilocazione (poteva essere visto in due posti contemporaneamente), e la chiaroveggenza (la capacità di leggere il futuro). In pochi sanno però che Padre Pio potrebbe aver lasciato delle vere e proprie Profezie, sotto forma di 12 messaggi di Gesù rivolti a lui e all’umanità. Ne parla Renzo Baschera nel suo libro “I Grandi Profeti”, ma il condizionale è d’obbligo, perché la veridicità delle Profezie di Padre Pio non è stata ancora accertata.
Ecco i 12 messaggi:
L’ora dei castighi è vicina, ma manifesterò la Mia Misericordia. La vostra epoca sarà testimone di un terribile castigo. I Miei Angeli prenderanno cura spirituale di annientare tutti coloro che si burlano di Me e che non crederanno alle Mie profezie.
Uragani di fuoco saranno scagliati dalle nuvole, e si estenderanno su tutta la terra. Temporali, tempeste, tuoni e piogge ininterrotte, terremoti copriranno la terra durante tre giorni. Seguirà allora una pioggia di fuoco ininterrotta, per dimostrare che Dio è Signore della creazione.
Coloro che sperano e credono nella Mia Parola non dovranno temere, né dovranno temere nulla coloro che divulgheranno il Mio messaggio, perché non li abbandonerò. Nessun male sarà fatto a coloro che sono nelle Mie Grazie, e che cercheranno la protezione della Madre Mia.
Per prepararvi a questa prova, vi darò dei segni e delle istruzioni.
La notte sarà freddissima, il vento spunterà, il tuono si farà sentire.
Parla di escursione termica tra la notte e il giorno fa capire il periodo dell’anno che non è inverno … infatti a me era stato detto quando l’estate diventerà inverno tutto sarà compiuto.

Chiudete tutte le porte e tutte le finestre. Non parlate con nessuno di fuori.
Perché fuori cui sono anime ingannevoli e che vi fanno credere che ci sa qualcuno che piange e grida ecc …
Inginocchiatevi davanti al vostro Crocifisso; pentitevi dei vostri peccati; pregate Mia Madre di ottenere la Sua protezione.

Non guardate fuori durante il terremoto, perché l’ira del Padre Mio è santa, non sopportereste la vista della Sua ira …
Io invece ho visto l’ira di Dio perché la Vergine me l’ha mostrata per farmi capire di cosa si tratta …

Nella terza notte cesseranno i terremoti ed il fuoco, ed il giorno dopo il sole risplenderà di nuovo. Gli angeli scenderanno dal cielo e porteranno sulla terra lo spirito della pace. Un terzo dell’ umanità perirà.
Un terzo dell’umanità che arriverà viva fino a quel momento… quindi saranno meno di come si pensa.

Scopri di più su http://xn--cristianit-q4a.it/le-profezie-di-padre-pio-i-12-messaggi-di-gesu/#ixzz3ft7Q306E
Messaggi profetici di Padre Pio (Tratti dal libro “I grandi Profeti” di Renzo Baschera)

:  il mondo sta andando verso la rovina. Gli uomini hanno abbandonato la giusta strada, per avventurarsi in viottoli che finiscono nel deserto della violenza … Se non ritorneranno subito ad abbeverarsi alla fonte dell’umiltà, della carità e dell’amore, sarà la catastrofe.
I viottolisono i falso veggenti che fanno disperdere le anime … perché poi questi diventano violenti l’uno contro l’altro e perdono il lume della ragione.

: verranno cose tremende. Io non riesco più a intercedere per gli uomini. La pietà divina sta per finire. L’uomo era stato creato per amare la vita, ed è finito per distruggere la vita …

: quando il mondo è stato affidato all’uomo era un giardino. L’uomo lo ha trasformato in un rovaio pieno di veleni. Nulla serve ormai per purificare la casa dell’uomo. È necessaria un’opera profonda, che può venire solo dal cielo.

Il fuoco di Dio!

: preparatevi a vivere tre giorni al buio totale. Questi tre giorni sono molto vicini … E in questi giorni rimarrete come morti, senza mangiare e senza bere. Poi tornerà la luce. Ma molti saranno gli uomini che non la vedranno più.

Questo fa capire che chi crede qualche scorta deve tener in casa.. specie acqua benedetta.
: molta gente scapperà sconvolta. Ma correrà senza avere una meta. Diranno che a oriente c’è la salvezza e la gente correrà verso oriente, ma cadrà in un dirupo.
Dirupo indica i movimenti sismici..
Diranno che a occidente c’è la salvezza e la gente correrà verso occidente, ma cadrà in una fornace.
Fornace perché la terra avrà iniziato a muoversi le la lava uscirà fuori …

: la terra tremerà e il panico sarà grande … La terra è malata. Il terremoto sarà come un serpente: lo sentirete strisciare da tutte le parti. E molte pietre cadranno. E molti uomini periranno.
La terra parla di tutto il pianeta vibrerà, il serpente si muove ondeggiando quindi ci dice il tipo di sisma, non sussultorio, indica che la terra si squarcia,

: siete come formiche, perché verrà il tempo in cui gli uomini si toglieranno gli occhi per una briciola di pane. I negozi saranno saccheggiati, i magazzini saranno presi d’assalto e distrutti. Povero sarà colui che in quei giorni tenebrosi si troverà senza una candela, senza una brocca d’acqua e senza il necessario per tre mesi.
Sta dicendo di essere preparati sempre pronti di non aspettare l’ultimo momento perché nessuno sa quando viene.. e dice che l’evento sarò preceduto da un evento di totale mancanza di tutto per tre mesi.

: scomparirà una terra… una grande terra. Un paese sarà cancellato per sempre dalle carte geografiche… E con lui verrà trascinata nel fango la storia, la ricchezza e gli uomini.
Parla della scomparsa nel mare cioè inghiottito un continente. “E con lui verrà” il termine LUI sta ad indicare che è uno stato che ha nome maschile.
: l’amore dell’uomo per l’uomo è diventato una vuota parola. Come potete pretendere che Gesù vi ami, se voi non sapete amare nemmeno quelli che mangiano alla stessa vostra tavola?… Dall’ira di Dio non saranno risparmiati gli uomini di scienza, ma gli uomini di cuore.
Quindi lo scienziato faccia presto a convertirsi, perché altrimenti di loro sarà priva la terra …

10°: sono disperato … non so più che cosa fare perché l’umanità si ravveda. Se continuerà su questa strada, l’ira tremenda di Dio si scatenerà come un fulmine tremendo.

Ecco anche qui fa capire una cosa, gesù chiede il ravvedimento, non l’odio tra veggenti e non che questi usino le parole sue per combattersi, l’un con l’altro.

11°: una meteora cadrà sulla terra e tutto sussulterà. Sarà un disastro, molto peggiore di una guerra. Molte cose saranno cancellate. E questo sarà uno dei segni

Più di così, questo l’ho visto pure io….

12°: gli uomini vivranno una tragica esperienza. Molti verranno travolti del fiume, molti verranno inceneriti dal fuoco, molti verranno sepolti dai veleni … Ma io rimarrò vicino ai puri di cuore.

Prima arriva l’acqua distruggerà perché si alzerà  onde, tsunami …
Molti saranno uccisi all’istante da un fuoco terribile, quello prodotta dalla caduta del meteorite.
E molti moriranno causa dei veleni che l’uomo avrà sparso prima e che il meteorite stesso verserà rovinosamente per il mondo, causa la sua azione su di esso …

Scopri di più su
 http://xn--cristianit-q4a.it/le-profezie-di-padre-pio-i-12-messaggi-di-gesu/#ixzz3ft7JVfxT

E’ probabile che questi eventi accadranno al termine di un periodo di sofferenze per l’umanità. 

LA NAZIONE DI SATANA

LA NAZIONE DI SATANA!
8 luglio 2015
Nella preghiera pensavo come sempre alle stesse cose, quanto siano grandi queste ingiustizie nel mondo e quanto caos c’è in esso, tra tensioni religiose, vaticano,  islam, gay,  leggi sodomite, immigrazione incontrollata, ebola, Isis, Grecia, economie allo sbando, truffe, assassini, deliri, falsi veggenti, situazione politiche disastrose di molti paesi nel mondo, e molti altri eventi non naturali prodotti da tecnologie umane, come HAARP, malttie, scie chimiche, ecc.  Poi sono giunto ad un pensiero, chi sta dietro a tutto ciò? la risposta è logica e scontata Satana! a questo punto era indubbio terminare il pensiero, perché giunto alla sua conclusione;  ma il Signore interviene dicendo:
Si, Satana è l’autore principale di tanto caos nel mondo, di ogni peccato di ogni nefandezza, egli non ha più tempo, ma chi ad esso è asservito principalmente è una sola nazione, colei che è siede regina di ogni libertà, contro di Me, essa ha levato la sua mano, costringe gli abitanti della terra ad adorarla ed un giorno costringerà tutti gli esseri umani ad adorare l’anticristo, il drago, e il falso profeta e questo giorno è molto vicino! Essa, ha posto le sue radici marce, in ogni nazione. 
Con occhi di falco, scruta dall’alto gli alleati e i nemici, pronta a  sferrare l’attacco mortale; tutto fa per portare caos.  Essa si è data anima e corpo a satana suo padrone, il drago la tiene in pugno, e ne fa una nazione forte e terribile, piena di livore ed odio e di ogni prostituzione, cerca di contagiare con le sue libertà sfrenate e apparentemente buone, coloro che a lei si alleano, e coloro che sono prossimi a cadere nella sua rete mortale. 

E  gli altri porta sconvolgimento, mediante astuzia e terrore, lei combatte fingendo, sparge così la menzogna di essere pronta contro coloro che uccidono, quando in realtà è lei la morte del mondo! Satana le ha donato la sua forza e la tecnologia, al fine di uccidere tutti gli abitanti della terra e sottomettere le nazioni ostili, con l’astuzia e l’inganno. La sua ultima e più avvincente battaglia sarà contro il mio regno sulle terra, che gli uomini asserviti a lei, agevoleranno la caduta. Fin dai vertici, si è introdotto il marcio, gradatamente nel corso della storia, altra nazione dove il drago ha il suo trono, ha agito per portare leggi che distruggano le mie leggi sulla terra, portando falsi apostoli nelle mia chiesa.

Una dottrina diversa, si insegna, fatta passare per mia parola, il cambiamento è imminente, la distruzione sarà grande, quale mai l’uomo ha vissuto da quando la terra esiste, non con l’acqua ma con il fuoco la terra sarà purificata, nessuno vedrà quel che deve venire; allora scenderò io con potenza, e come sta scritto il drago, il falso profeta e l’anticristo vedranno in Me la loro morte e nessuna nazione potrà contrastare la mia gloria e coloro che saranno ancora in vita daranno a Me onore, così come il Padre Mio decise fin dalla fondazione del mondo! Poi io regnerò ancora, perché il Padre mio ha grandi progetti sull’umanità che alla fine rimarrà. Io non torno, finche la terra non sarà provata e purificata, solo coloro che avranno perseverato fino alla fine, mi vedranno, in cielo o in terra.

Il mio giudizio, la mia condanna è fatta singolarmente non conta la comunità a cui esso è legato, un fedele può essere pari di un consacrato innanzi a me, io guardo nell’anima e giudico e condanno le opere e le azioni in relazione alla mia legge quella vera posta dal Padre mio che è in Me, fin dall’inizio della fondazione del mondo.

Abbiate fede figli mie, pregate assiduamente e spargete la mia parola nella semplicità, non fatevi prendere dalle paure di questo mondo, chi deve andare in prigionia andrà in prigionia, chi dovrà essere ucciso sarà ucciso, tutto è scritto, affidatevi a Me che sono il Buon pastore! Ma nessuno cambi le mie leggi, chi lo farà si condannerà da solo.

A chi mi crede e chi mi ama, io farò scendere lo Spirito di verità.”

LA CHIESA DEGLI ANTIDIO

Il 64% dei cattolici vuole che la Chiesa riconosca le coppie gay

Ma senza matrimonio né possibilità di adottare figli

“””Il 64% dei cattolici vuole che la Chiesa riconosca le coppie gay
Ma senza matrimonio né possibilità di adottare figli””
 “”
Avvertono opportunità del momento e sperano in Francesco, punto di forza del cattolicesimo secondo l’80% dei credenti. Il 64% dei cattolici vorrebbe che la Chiesa riconoscesse e accogliesse le coppie omosessuali, sebbene senza matrimonio né possibilità di adottare figli. “”

Già il titolo è un astrusità!!
Vogliono, cioè impongono alla chiesa di essere riconociuti come coppie di fatto, ma non vogliono il matrimonio, è assurdo perchè nella famiglia naturale non esiste e non può esiste per la chiesa una famiglia tra due persone dello stesso sesso, non esiste per volontà di Dio, se la chiesa dovesse attuare un volontà contraria alla volontà di Dio, la chiesa non sarebbe più di Dio! Questa è un assoluta certezza! Quindi di conseguenza i gay non posso pretendere di essere approvati in una situazione familiare nell’istutuzione ecclesiastica, proprio perchè se la chiesa facesse questo, sarebbe un abuso, e un abominio.

“”Devoti ma desiderosi di una Chiesa al passo coi tempi.””” Questa è un eresia!! 
Chi è veramente devoto non può essere gay!!!! O per lo meno, non può vivere una vita da gay in una coppia stabile, può essere gay singolarmente , ma se resiste alle sue passioni sballate, cioè cambia vita e tenta di tornare in una possibile normalità. Nessuno costringe i gay cattolici, che a dir gay cattolici mi viene mal di pancia, ma facciamo finta, nessuno li costringe a non essere quelli che vogliono essere, ma non possono dirsi cattolici ne cristiani se rimangono nel peccato. 
Qui si vuole approvare il peccato, qui si vuole indurre la chiesa a dirsi di essere peccatrice e a cancellare buona parte delle sue norme specialmente il peccato del 6 comandamento. Perchè l’approvazione di un famiglia gay, significa distrugge il comandamento, visto che ubno l’hanno già cancellato, via un altro che importa oramai. Quindi questo desierio dei fasulli credenti cristiani, è una condanna che ricadrà sulla chiesa, quando ciò avverrà state tranquilli che la distruizione non solo della chiesa, ma anche di tutto il resto satà molto vicina.  



“””Dall’inchiesta del Censis su «Roma verso il Giubileo» emerge «il ritorno della devozionalità popolare». Il 62% dei cattolici prega abitualmente, il 42% frequenta con regolarità i luoghi di culto, il 23% va in pellegrinaggio. Al tempo stesso si registra l’attesa per una Chiesa al passo con i cambiamenti sociali:revisione dei precetti sessuali (lo chiede il 73%)”””” R
oba da matti, neanche da credere!!! Distruzione delle leggi eterne…mi piace proprio….

 “””ruolo maggiore delle donne nell’organizzazione ecclesiastica (66%)””” E’ certo!!! le donne pretesse, superamento del celibato per i sacerdoti (56%). spose dei preti, insomma uina chiesa protestante!!!

 

“”” «Sono numeri che descrivono un ritorno alla devozionalità popolare- attesta il Censis-. Ciò trova spiegazione nella forza con cui l’attuale Pontefice ha ridato vita alla dimensione popolare della fede e nella sottile paura collettiva per l’estremismo islamico». “”  Cosa centra l’islam con la perversione satanica… che anzi l’islam li ammazza i gay…. fuguriamoci…

Sfide e opportunità di Roma giubilare

Meno divieti, più sobrietà.””” questa affermazonedice tutto…



 “”Il bisogno è «ritrovare identità e protezione nella religione dei padri».”” Che cosa? la religione dei padri s’intende i padri della chiesa o gli ebrei?

E si spiega anche «con il fatto che decenni di individualismo, indifferenza, egoismo, nichilismo, narcisismo hanno creato un vuoto di senso che adesso spinge a ritrovarsi in una comunità riconosciuta». 

Ricordo le parole di Cristo “non sono venuto a portare la pace, ma la spada  a separare il buono dal cattivo” e questo cosa significa allargando ed estendendo il concetto? ,separare la famiglia naturale da quella deviata, separer il singolo sano da quello non normale, la spada di Cristo separa, taglia smebra, chi non agisce così è fuori da Cristo e chi prolifera false verità non èd i cristo ma di satanam, chiunquesia anche fosse un pontefice non fa differenza. 


“””I cattolici vorrebbero una Chiesa capace di comprendere i problemi dei giovanid’oggi (98,3%) e delle famiglie (97%), una Chiesa francescana, umile (93%), che riscopra l’eredità del Concilio Vaticano II (88%).”””  é certo le eresie massoniche, diciamocela giusta!!!!

“””Il principale punto di forza della Chiesa è individuato nel carisma di Francesco(lo pensa il 67,% dei romani, e la percentuale sale al 77,9% tra i cattolici), prima ancora del messaggio di amore (28%) e di speranza (24%). Della religione cattolica non si accetta la morale sessuale: il 73% dei cattolici ritiene che il magistero della Chiesa dovrebbe prendere atto dei cambiamenti nei comportamenti sessuali e rivedere le sue posizioni facendo cadere gli ultimi tabù. Subito. “””


Gesù mi ha detto. “chiunque si porrà e produrrà realmente opposizione, contro ogni singola parola della mia verità è autematicamente scomunicato; il tempo delle indecisioni è finito, o siete come me o siete fuori di me!!!”

Caro Benedetto XVI si allontani prima di essere preso dentro!




L’imposizione delle mani.

L’imposizione delle mani.

Prima di tutto da dove nasce questa volontà di imporre le mani su altri esseri viventi e per quale ragione si fa? Chi può e chi non può fare?
L’attività esorcistica non nasce con il cristianesimo ma bensì era già in uso nell’ebraismo, anche altri popoli usavano imporre le mani nel tentativo di agire a livello curativo – spirituale sugli esseri viventi, anche nella così detta magia, si impongono le mani per agire sugli elementi naturali, artificiali, umani, ed animali, soprattutto nel tentativo misterioso di controllarli, mediante l’uso di spiriti.
Dopo tutto la mano è un estensione del pensiero, ed è un mezzo potente per agire su molte cose, sia  a livello fisico che spirituale, nella fatti specie del controllo degli spiriti e dei loro poteri, la mano è fondamentale come agente di trasmissione e comando, infatti si dice che non bisogna mai additare nessuno, essendo che il dito indice, è il dito del comando e da tempi ancestrali indicare una persona con il dito indice era una forma di esercitare un potere psichico – spirituale diretto verso quell’essere, dato che l’uso di un oggetto che estende la potenzialità del dito indice, come può essere uno scettro, una bacchetta, hanno tutti la funzione di potenziare come prolungamento del dito stesso. 
Quando si comanda o si sentenzia qualcosa, verso qualcuno, si usa spontaneamente chiudere la mano, tendendo più o meno il dito indice a seconda del pensiero che si esercita, questa azione ha un preciso scopo quello di concentrare le energie mentali e spirituali , mediante l’uso della parola come per convogliare mediante il dito sia il pensiero che l’energia che lo accompagna e il comando espresso dalla parola(verbo). Più il comando è perentorio, e più forte ed indicativo sarà la chiusura della altre dita e il l’indice diverrà  molto rigido, solitamente questa posizione è di condanna.
Nelle culture arcaiche ed anche attualmente l’uso della mano in ambito “magico” è fondamentale proprio per convogliare le energie spirituali su determinati oggetti o soggetti. Anche le benedizioni se fatte sfruttando il dito indice agiscono in modo più forte che non la sola mano intera aperta. Solitamente per attuare una benedizione cristica, si dovrebbe usare la sovrapposizione delle dita , indice medio e l’anulare, leggermente discostato, il mignolo deve rimanere ripiegato, e il pollice può stare sia lato che leggermente frontale, questo ha un valore ben preciso. 
L’indice come dito del comando è legato alla forza, e alla persona del Cristo, invece  il medio è legato alla potenza in riferimento al Padre Eterno, è un rafforzativo, l’anulare è legato allo Spirito Santo. In pratica l’uso della mano bisogna vedere come si usa per capire spiritualmente come esercitare un potere ben diretto e determinato. Se l’uso della mano è con le dita tutte aperte, non c’è un vero veicolo, dato che non c’è unione delle dita, se invece le dita si tendono vicine o sovrapposte il valore cambia radicalmente, perché la mano assume un potere unico, ed esercita il potere spirituale al massimo espresso dalla volontà o pensiero del soggetto.  Qualcuno si chiederà se è l’indice che deve stare davanti o il medio a questo scopo non vi darò risposta.
Quindi l’uso nella benedizione cristica della sovrapposizione del l’indice con il medio e l’accostamento dell’anulare trasmette realmente il potere della Trinità, e la benedizione risulta essere di forza molto superiore a quella espressa con la mano semi aperta, o lievemente ripiegata. Oltretutto la benedizione deve essere fatta con la mano messa quasi di taglio, perché le tre dita appaiono un dito solo.
Ora dopo aver spiegato l’uso reale e spirituale delle dita, vediamo di capire cos’è imposizione delle mani che per essere realmente efficace deve essere esercitata usando questo sistema delle dita sovrapposte, oltretutto un imposizione necessità che il “paziente” non si deve toccare con le mani, ma si deve stare ad una certa distanza, non serve assolutamente a nulla prendere la testa della persona come una zucca, non è con la forza fisica che serve per esercitare un potere soprannaturale. 
L’imposizione cosa sarebbe in definitiva è un meccanismo molto semplice nel si posiziona le mani su qualsiasi soggetto o oggetto al fine di ottenere qualcosa di particolare, s’impone in sostanza una volontà o al soggetto umano o al soggetto spirituale. L’imposizione avviene mediante o uso della legge umana, o uso in questo caso della legge divina o forza soprannaturale che costringe gli esseri spirituali ad agire in un certo modo. 
La costrizione spirituale avviene solo se i nomi legati alle frasi sono efficaci per controllare un determinato spirito o evento anche di natura fisica. Solitamente si sfruttano i sacri nomi di Dio, e le parole legate al libro sacro cioè la bibbia, ma anche l’uso dei sacramentali che rafforzano la tecnica esorcistica. 
Ma certamente tutto ciò viene meno se chi pratica, non ha in se i requisiti minimi indispensabili, che sono battesimo cristiano, cresima, e fede certa ed assoluta in Dio. Questi tre requisiti sono fondamentali, ma ve n’è almeno altri due che sono necessari, confessione e comunione mediante i quali si evitano soprattutto che l’esercitante l’imposizione finisca al posto del povero posseduto. Si perché si deve sapere che se un soggetto che si appresta a imporre le mani per liberare qualsiasi altro da una condizione negativa, cioè malessere spirituale o anche fisico, se l’esercitante l’imposizione non è perfettamente a posto spiritualmente parlando, cioè senza peccato e se non ha assunto in se il corpo cristico, esso rischia di divenire esso stesso preda di colui che potrebbe uscire dal “malato” magari trovando in esso una collocazione migliore. Ecco il perché sono necessarie tutte e 5 le condizioni, mancandone una solamente è il rischio che si corre è troppo alto.
Ora vediamo cosa ci dice Gesù vero Dio e fondatore del Cristianesimo, nei vangeli su questo argomento.
 Perché sulle sue parole dobbiamo stare, da dove si rileva, che Gesù parla anche dell’imposizione delle mani? 
Dall’evento che è accaduto agli apostoli con l’esorcista estraneo,quando gli apostoli lamentandosi con Gesù :
Marco 9,38-40- 38 “Giovanni gli disse: «Maestro, abbiamo visto uno che scacciava i demòni nel tuo nome e glielo abbiamo vietato, perché non era dei nostri». 39 Ma Gesù disse: «Non glielo proibite, perché non c’è nessuno che faccia un miracolo nel mio nome e subito dopo possa parlare male di me. 40 Chi non è contro di noi è per noi.”
Quindi liberava senza aver avuto da Gesù il permesso di farlo.
Per cui se un essere umano si appresta ad esorcizzare senza permesso dalle autorità ecclesiastiche lo può fare proprio per le parole stesse di Cristo, che ha rimproverato gli apostoli cioè gli attuali sacerdoti.
Quindi anche i laici battezzati, confessati, cresimati, credenti, ecc, possono esorcizzare, non è vero che solo i sacerdoti lo possono fare, proprio per le parole stesse di Cristo che è il fondamento assoluto sul quale la Chiesa si regge e prende il suo potere, senza Cristo nessun prete ha potere e l’opera di qualsiasi sacerdote sarebbe vana.  
L’esorcismo di per se stesso è formato non solo da preghiere ma da indicazioni verso il malato fisico o spirituale e tali indicazioni si svolgono mediante l’uso della mani, che sono il mezzo per direzionare l’esorcismo stesso, per cui è Gesù stesso che dice chi può o chi non può imporre le mani, visto che negli esorcismi si usa proprio l’imposizione delle mani, che diventano il mezzo di trasmissione della volontà e mediante essi si impone un potere sugli spiriti. “perché non c’è nessuno che faccia un miracolo nel mio nome e subito dopo possa parlare male di me”

Ora perché la chiesa, ha imposto una legge contraria alla volontà di cristo? Il motivo sta nel fatto che la chiesa in un certo senso teme l’azione dei laici, che alle volte sortiscono l’effetto esorcistico in modo più rapido che gli stessi esorcisti religiosi, ma il problema della velocità dell’azione esorcistica, non dipenda dall’esorcista se laico o religioso, ma dal volere di Dio, non è tanto l’operante che permette l’esorcismo quanto la volontà stessa di Dio, infatti molto spesso anche i migliori esorcisti non riescono a concludere alcuni esorcismi in tempi ridotti, e impiegano veramente molto tempo, anche anni, per debellare l’entità demoniaca. 
Questo perché non è l’esorcista di per se stesso che agisce sullo spirito è Dio che decide se liberare in quel momento o no quel malcapitato, per cui alle volte potrebbe accadere che un esorcismo fatto da un laico può sortire un effetto più rapido di quello di un religioso, proprio per la ragione che il laico per ottenere lo stesso effetto liberatorio di un religioso deve avere una fede più grande del religioso stesso, che spesso crede di possedere tucur il potere di Dio, solo perché è un consacrato, e usare a sua indiscrezione, lo stesso, cosa assolutamente falsa. 
 Nella fattispecie del laico invece esso è costretto a superare la fede stessa del religioso se vuole esercitare lo stesso potere, ecco perché spesso i laici hanno una miglior sorte nell’esorcismo rispetto, al consacrato.  
Poi la chiesa adduce che il laico può essere soggetto ad attacchi demoniaci superori a quelli del consacrato, ma questo è tutto relativo, alla fede del laico così come per il consacrato, è infatti risaputo ci sono stati e ci saranno preti e suore prese da satana, per cui non è vero che il consacrato non possa essere posseduto, è vero il contrario. Per cui come il laico può essere preso, così può essere preso il consacrato, anzi direi che satana predilige il consacrato al laico, o meglio dire predilige l’anima santa, che si è consacrata a Dio nelle sua vita.
La chiesa in un certo senso, pone delle obbiezioni che alle volte possono per taluni casi essere giuste, cosa può limitare ad un laico l’esorcismo e l’imposizione delle mani? Solo se esso non è del tutto sano di mente, se esso non ha una vita religiosa e rispettosa della sacralità della sua fede, e se esso ha peccati gravi. Diciamo che queste sono le regole che devono sottostare i laici per dir che essi possono agire per imporre le mani che altro non è che far un esorcismo.
Quindi l’imposizione della mani e l’esorcismo sono la medesima cosa.

 La chiesa però non possiede il potere per limitare un essere umano laico nel opera esorcistica, se esso volesse esorcizzare qualsiasi altro soggetto, proprio in virtù delle parole stesse di Cristo, perché la chiesa deve sottostare alla volontà di Dio, non può la chiesa essere sopra Dio, altrimenti essa non sussiste più, perché ponendosi sopra l’autorità di Dio, si oppone a Dio. Quindi sarebbe più corretto se la chiesa, invece di proibire l’esorcismo = imposizione della mani ad un laico, facesse opera di insegnamento al fine ultimo di evitare che i parrocchiani possano esercitare un arte che può effettivamente risultare pericolosa. Quindi bisogna istruire positivamente i giovani e gli adulti sotto questo aspetto, per far capire loro la gravità dell’azione, ma se qualcuno si sente egualmente di intervenire per il bene del prossimo non bisogna assolutamente impedirglielo, perché non sappiamo con precisione come le vie del Signore si esplicano.
 E’ assolutamente necessario che chi appresta ad operare anche con l’imposizione delle mani conosca i rischi che può incorrere in simili operazioni, se non li conosce è bene si astenga. Dato che sia l’imposizione che l’esorcismo vi è bisogno di essere certi delle realtà, spirituali che si  va a stuzzicare, sia con l’agire con le parole ed azioni, sapendo che le varie entità demoniche possono interegire in modi molto diversi tra loro, ma soprattutto ingannevoli, per cui i laico deve conoscere perfettamente la materia. A meno che il laico non sia un santo!
Ora in molti gruppi di preghiera, i sacerdoti un po’ spavaldamente permettono ai loro fedeli di praticare un  imposizione delle mani, questo è un atto di poca responsabilità, visto che ogni soggetto umano è diverso dall’altro; non tutti hanno una sanità mentale tale da sopportare un attacco satanico, spesso, ci sono persone che fingono di essere forti o si credono tali solo perché vorrebbero pure loro essere o sentirsi partecipi di una qualche realtà soprannaturale o raccontare come un esibizione di aver fatto qualcosa e si spingono scioccamente a far cose che non sanno neppure dove stanno di casa, quando, iniziano strani attacchi esse ricorrono al sacerdote dimostrando di non essere preparante spiritualmente. 
Quindi un sacerdote che scioccamente permette al laico in sua presenza di operare in tal senso, è una persona che dovrebbe essere richiamata dal suo vescovo, perche dimostra superficialità ed anch’esso poca conoscenza della pericolosità della materia.
Nei gruppi degli RNS, si fa largo uso di tali cose, non sapendo spesso e volentieri nulla dei pericoli che gli stessi appartenenti posso incorrere, per cui sarebbe vivamente sconsigliato da parte di costoro se ci tengono dalla loro salute mentale e spirituale non che tranquillità famigliare, di non apprestarsi a tali cose. Visto che i rischi non li conoscono e spesso i sacerdoti neppure nelle catechesi glieli spiegano, parrebbe quasi una volontà di aumentare il numero di casi di possessione, non conosco le ragioni reali di tali comportamenti sciocchi e dire anche poco intelligenti.
Come capire se un laico è predisposto ad essere un possibile esorcista-laico?
Qualcuno direbbe che è impossibile da sapere non è affatto vero!
Prima di tutto serve conoscere bene la famiglia d’origine se possibile, gli amici, e anche i parenti stretti, questi danno già delle chiare indicazioni, almeno fanno capire diverse cose.  Poi serve sapere che tipo di fede la persona ha, cioè uno direbbe ma la fede è eguale per tutti, non è affatto vero, perché ogni persona ha un sentire diverso, e un amore per Dio che lo esprime in modo diverso, c’è chi si darebbe anima e corpo, c’è chi invece si da solo a metà, c’è chi vive la fede come se fosse in paradiso, c’è chi vive la fede come se fosse un guerriero, c’è chi la vive in maniera fredda distaccata, insomma di modi di sentire la fede ve ne sono tanti, per cui bisogna capire veramente come il soggetto vive la sua fede e da questo si può realmente comprendere se il laico è adatto a questo compito. 
Un metro preciso ce lo possono dare le parole stesse di Gesù, in varie occasioni, non solo nell’ambito del discorso esorcismo, ma anche nei vari eventi miracolosi, quando per esempio il centurione esprime il tipo di fede che esso ha verso Cristo, ma anche nel caso dell’Emorroissa, ed in altri, tutti questi avvenimenti ci fanno capire che tipo di fede si deve avere per ottenere la grazia, chi è in grado di esprimere e3ffettivamente la fede in questo modo, è adatto anche a fare l’esorcista, perché chi ha una visione di Cristo come l’ha vissuta il centurione e l’emorroissa, ha la grazia nelle mani, cioè è in grado di ottenere la grazia, e gli esorcismi senza la grazia non servono a nulla.
Quindi se manca la certezza di fede, anche un religioso non deve apprestarsi a far da esorcista.
Perché la certezza è un baluardo non da poco! Che pochi raggiungono.
Ovviamente in caso di disastro , ipotesi di una calamità grave tipo terremoto, o di un conflitto ecc, o altro dove fosse necessario l’intervento di un sacerdote e non ve ne fosse, un qualsiasi credente battezzato in Cristo, può sortire lo stesso effetto di un consacrato, perché in tali occasioni, il battezzato prende le veci. Anche se tale battezzato non fosse in stato di grazia, ma vale la benedizione impartita in nome di Cristo., non conterebbe in quel frangente il peccato dello stesso.
Un ipotesi durante un  conflitto vengono uccisi tutti i preti, durante lo stesso c’è bisogno di qualcuno che ne faccia le veci. Chi battezza se in quel dato posto i preti non ci sono? Lo possono fare solo i battezzati e cmq sia chi Crede in Cristo e chi opera per Cristo in sua vece. Così come Cristo stesso ha dichiarato agli apostoli.

GesùNon glielo proibite, perché non c’è nessuno che faccia un miracolo nel mio Nome e subito dopo possa parlare male di me. 40 Chi non è contro di noi è per noi.”

Chi non è contro la chiesa è per la chiesa!

Noi uguali ai protestanti?

Il battesimo dei protestanti?

Ho chiesto oggi al Signore in relazione alle parole espresse da Francesco I°: dice che i cristiani ( compresi i protestanti) devono pregare assieme perché “abbiamo tutti lo stesso battesimo”.

In relazione al battesimo il Signore mi ha risposto così.

“Io non ho edificato tante chiese, ma in me esiste il fondamento di una sola ed indivisibile chiesa. Così come ho posto un sola nascita, un solo battesimo, un sola morte e una sola resurrezione, un solo padre e una sola Madre, e un solo Spirito. Non esiste per Me nessun altra chiesa che non sia diretta discendete dai miei 12 apostoli, essi ebbero ricevuto in Me il fondamento, e posto in Me il fondamento, per creare una sola ed unica chiesa, tutte le chiese che non sono in me e da me volute, non sono contemplate nelle mia gloria. Esse sono fuori di Me!  Chiunque parli contro il Mio volere parla per la sua dannazione. 


SATANA DISTRUGGE L’UOMO E SI FINGE SALVEZZA DEL MONDO.

SATANA DISTRUGGE L’UOMO  E  SI FINGE  SALVEZZA DEL MONDO.
Satana odia l’uomo tanto quanto odia Dio, per questa ragione esso desidera ed attua con ogni mezzo menzognero la distruzione del genere umano, partendo da color che sono al peccato asserviti, usa e sfrutta i peccati più turpi, per distrugge gli stessi esseri umani, che credendo di liberarsi dalla presenza di Dio, fanno si di aderire alla presenza perfetta di satana, in questo modo si svincolano da Dio, per rimanere intrappolati  nelle spire di Satana. Molta scienza è nelle sue mani, e satana attua tutti i sistemi per rapire, irretire, pervertire, ogni essere umano, iniziando da coloro che sono più deboli, più facilmente pervertibili, i più piccoli, usando le malizie degli adulti ad esso pervertiti, non solo nella carne ma anche nello spirito, si va dagli omosessuali, fino ai satanisti per passare attraverso la massoneria di ogni ceto, ordine e grado. La sua metà è la distruzione del genere umano, sia con la perversione dal più piccolo al più potente, sia con guerra e il sangue.
La più grande astuzia di satana è farsi passare per morto, quando è più che vivo.
Satana è il fautore di ogni peccato, è colui che porta a compimento il peccato nell’uomo.
L’uomo deve opporsi con tutte le sue forze all’azione satanica del peccato, che perverte l’uomo.
L’uomo deve condannare sempre il peccato, ma non deve condannare l’uomo.
L’uomo deve correggere gli errori dei fratelli, affinché si estirpi da essi il peccato.
L’uomo che odia il peccato deve amare il prossimo.
Dio ha in abominio il peccato, contro natura, ma non odia l’uomo.
Dio ama il peccatore, ma odia il peccato.
Dio auspica che il peccatore si converta per sua volontà o per le preghiere di altri.
Ogni cristiano deve pregare per ogni peccatore impenitente affinché Dio, salvi tutti.

La guerra prima si vince con le preghiere, con le esortazioni, e con ogni tentativo utile di conversione se proprio all’ultimo un popolo non si converte, lo si lascia al suo destino. 

DIO ODIA IL PECCATO!

DIO ODIA IL PECCATO!

Noi tutti cristiani faccio un grande errore, pensando che Dio odia il peccatore, non è affatto vero, anzi questo pensiero è una bestemmia grave contro Dio addirittura contro lo Spirito Santo.
Dio odia solo il peccato, e colui ce lo porta con se, cioè colui che lo propone per far cadere in peccato l’essere umano.
Il cristiano la deve smettere di pensare che Dio odia il peccatore, non è affatto vero, odia il peccato che il peccato fa, si!  Quindi quando noi vediamo gli esseri  umani compiere atti contro natura diciamo che questi sono peccatori e desideriamo odiarli, invece questo atteggiamento per quanto possiamo aver ragione, sotto una certa ottica, ma porta come conseguenza che invece di amarli, come ha fatto Cristo, induca in noi stessi un peccato di arroganza. Ci arroghiamo il diritto di condannarli e spesso noi cristiani invece di pregare per costoro, per loro salvezza, li condanniamo, anche se da un certo punto di vista è giusto condannarli, ma si condanna non tanto il singolo quanto il peccato che il singolo commette, so che non è facile capire.
Quindi noi credente dovremo compatire costoro non odiarli, anche se i loro atti di sodomia sono terribili, ai nostri occhi e agli occhi di Dio, ma come Gesù sulla croce disse al padre Suo, : “Padre perdonali non sanno quello che fanno” queste parole ci dovrebbero far riflette molto attentamente, perché noi tendenzialmente siamo tutti molto bravi a condannare, quando Gesù chiaramente dice di non farlo. Quindi noi dobbiamo si condannare l’azione satanica che sta dietro a questi atteggiamenti, ma non condannare i singoli. Perché semmai sono persone bisognose di attenzione e di preghiere per salvare le loro anime. Se invece noi come generalmente facciamo tutti, scateniamo odio su questi, per svariate ragioni, anche plausibili, e anche “giuste” per certi casi, noi stessi richiamiamo a noi satana, che pensando di agire nel bene e nell’interesse anche nostro o della comunità facciamo in realtà un opera di male, nessuno prega per costoro, li condanniamo soltanto, e non facciamo nulla per tentare di dissuaderli, almeno dovremo provarci, se poi questi si ribellano e ovviamente non vogliono ascoltare, si farà come Cristo ha prescritto, lasciandoli definitivamente al loro destino; ma sia mai che noi siamo artefici dell’odio verso costoro. Perché odio chiama odio. E allora non possiamo più dirci cristiani se odiamo dei nostri fratelli che sono nelle disperazione e nel peccato.  Quindi non si dica mai che Dio odia costoro, non è vero!  Non odia neppure colui che ha in se satana, non odia  nessuno!  Perché esso è puro amore, e da solo amore, anche se esso stesso, è giusto giudice di giustizia. Ma con Esso giudica con amore, severità e verità!
Non si dica mai Dio odia l’essere umano, si dica Dio odia il peccato, che è causa di tutti i mali.

Quindi se Dio non odia l’essere umano, noi non dobbiamo far diversamente.  Dobbiamo imparare ad avere compassione di queste persone. E dobbiamo pregare per la loro conversione. Poi farà Dio.